I.M.U.

Servizio attivo

Servizio per il calcolo dell'IMU.


A chi è rivolto

Il servizio “ I.M.U.” è rivolto ai cittadini che devono corrispondere l'imposta municipale unica.

Sono tenuti al versamento dell'imposta:

  • il proprietario di immobili  (abitazione principale: solo categorie catastali A/1, A/8 e A/9 e relative pertinenze, altri fabbricati/seconde case) e aree fabbricabili; il titolare del diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie sugli stessi; i concessionari di beni immobili; il locatario finanziario di beni immobili;
  • l’Imu non si applica sull’abitazione principale (fatta esclusione per fabbricati appartenenti alle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 e relative pertinenze: C/2, C/6 e C/7 nella misura massima di una sola unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali e con detrazione di € 200,00), sui fabbricati rurali strumentali e sui terreni agricoli;
  • gli alloggi assegnati dagli Istituti Autonomi per le Case Popolari (IACP): IACP paga l’IMU con un aliquota dell’8,9 per mille e detrazione di  € 200,00.

 

Descrizione

Dal 1° gennaio 2020 la “nuova” I.M.U. riunisce in un’unica imposta sia la precedente I.M.U. sia la T.A.S.I. (che è abolita).
 

I soggetti passivi devono presentare la nuova  dichiarazione I.M.U. entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio e  sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell’imposta (Legge 160/2019, comma 769).

Come fare

Per il calcolo dell'IMU il cittadino può usufruire del servizio online.

Il contribuente procede in autoliquidazione a versare l’imposta dovuta entro le scadenze prefissate. 

È previsto inoltre l’istituto del ravvedimento operoso per sanare eventuali mancati pagamenti. 

Cosa serve

Per fare la dichiarazione I.M.U., servono:

  • copia dell'atto notarile nel caso di acquisto o cessione per compravendita;
  • copia dell'atto di successione nel caso di acquisto mortis causa;
  • dichiarazione di successione se presente;
  • elementi rilevabili dalla banca dati catastale;
  • dichiarazione ai comuni in cui non si ha la residenza anagrafica se il fabbricato è ubicato sul territorio di più comuni o se i componenti del nucleo familiare hanno stabilito la dimora abituale e la residenza anagrafica in immobili diversi situati nel territorio comunale.

Cosa si ottiene

Una volta effettuato il pagamento tramite apposito modello F24 verrà sanata la propria posizione tributaria I.M.U.

Tempi e scadenze

Sono presenti due scadenze, la prima è a metà giugno mentre la seconda rata è da saldare a metà dicembre.

Quanto costa

Il servizio non prevede alcun costo.

L'importo da corrispondere varia in relazione alla rendita catastale dell’immobile.

Accedi al servizio

Accedere al servizio online.

Per accedere al servizio online è richiesto l’accesso tramite identità digitale

Condizioni di servizio

Accettazione e presa visione del regolamento comunale

Contatti

Allegati

Tipo: modulo    Formato: doc

Tipo: modulo    Formato: docx

Tipo: altro    Formato: pdf

Tipo: modulo    Formato: pdf

Tipo: modulo    Formato: PDF

Ultimo aggiornamento: 03-07-2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 150 caratteri