TARI

Servizio attivo

Compilazione ed invio all'ente della denuncia ai fini della TARI.


A chi è rivolto

Ai cittadini che sono in possesso o detengono locali, aree scoperte in grado di produrre rifiuti urbani.

Nello specifico riguarda:

  • proprietari di immobili: se possiedi locali o aree che possono generare rifiuti, sei soggetto all'obbligo di pagamento;
  • detentori di immobili: anche se non sei il proprietario, ma detieni locali o aree che producono rifiuti, sei ugualmente tenuto al pagamento della TARI.;
  • utilizzatori degli immobili: nel caso di locazione di durata superiore a sei mesi, il comune richiede il pagamento della tassa e delle relative sanzioni esclusivamente all'inquilino.

Descrizione

La dichiarazione TARI è una denuncia presentata al Comune con la quale il contribuente comunica all’ente l’inizio, la cessazione o la variazione relativa ad una occupazione di locali. Un’occupazione ha inizio, in genere, con l’acquisto di un’abitazione, con la locazione di un immobile oppure con l’apertura di un’attività. Casi di cessazione possono essere il trasferimento in altra abitazione, la vendita di un immobile, lo spostamento o la chiusura di un’attività commerciale.

Come fare

Dichiarazione/Subentro:
I soggetti obbligati provvedono a consegnare al Comune la dichiarazione, redatta sui moduli appositamente predisposti dallo stesso, entro il 30 giugno dell’anno successivo alla data di inizio del possesso o della detenzione dei locali e delle aree assoggettabili al tributo. La dichiarazione, debitamente sottoscritta dal soggetto dichiarante, può essere consegnata o direttamente o a mezzo posta con raccomandata a/r o a mezzo fax, allegando fotocopia del documento d’identità, o posta elettronica o PEC.

Cessazione:
Al momento della cessazione della detenzione/occupazione dei locali suscettibili di produrre rifiuti urbani, i soggetti sono tenuti a presentare apposita dichiarazione di cessazione compilando il modulo allegato.

Cosa serve

Ai fini della corretta compilazione dell'istanza occorre allegare al modulo:

  • documento di identità del dichiarante;
  • copia planimetria in scala / visura catastale;
  • contratto (affitto/compravendita).

Cosa si ottiene

L’Ente provvede all’invio degli avvisi ai recapiti indicati in sede di dichiarazione TARI unitamente ai modelli F24 per il pagamento del tributo.

Tempi e scadenze

La dichiarazione TARI è obbligatoria per il contribuente. In genere, il contribuente ha 30 giorni di tempo, dal verificarsi dell’evento, per inoltrare al Comune, la dichiarazione di variazione TARI. E’ bene, però, consultare il regolamento comunale (o chiedere presso gli uffici) circa i tempi necessari per presentare la dichiarazione TARI.

La TARI è divisa in 3 rate: primo acconto entro la fine di aprile; secondo acconto entro la fine di luglio; saldo finale entro il 10 dicembre.

Quanto costa

Il costo del tributo varia in base alla quantità di rifiuti producibili determinati dalla superficie e dal numero di occupanti dell'immobile.

Per le utenze domestiche si tiene conto del numero di componenti del nucleo familiare oltre che della superficie dei locali.

Per le utenze non domestiche si tiene conto della superficie dei locali e della tipologia dell’attività svolta

Accedi al servizio

Compilando il modulo allegato e consegnarlo all'ufficio comunale previo appuntamento, che successivamente manderà i relativi bollettini per via postale.

Prenota un appuntamento e presentati presso gli uffici.

Condizioni di servizio

Accettazione e presa visione del regolamento comunale.

Contatti

Allegati

Tipo: modulo    Formato: docx

Tipo: modulo    Formato: doc

Tipo: altro    Formato: pdf

Tipo: modulo    Formato: doc

Tipo: modulo    Formato: doc

Ultimo aggiornamento: 03-07-2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 150 caratteri